Motivi per esserci

Ogni giorno, milioni di bambini, a causa di ragioni di religione, cultura, razza, ignoranza soffrono in silenzio senza alcuna possibilità di difendersi. Patiscono silenziosamente sulla loro pelle il marchio della nostra indifferenza. Più semplicemente, molti di noi …sanno …e preferiscono guardare da un'altra parte.

- Non è così che costruiremo una società efficiente ed affettuosa.

- Non è così che formeremo bravi architetti di Dio in missione di ristrutturazione della terra.

150 anni fa, Victor Ugo, commuoveva il mondo narrando la terribile fine che si erano dati per sfuggire ad un destino barbaro e crudele un centinaio di bambini orfani francesi, molti di 9 e 10 anni deportati in un isoletta francese . Da allora non è cambiato molto…

Alcuni dati ...di bambini uccisi, vittime di adulti di cui si fidavano:

SIERRA LEONE/ MOZAMBICO/ANGOLA ect:

Bimbi soldato . Bambini sottratti alle loro famiglie, deportati, arruolati ed infine addestrati agli ordini di una autorità violenta.

AFRICA: Al 75% delle bambine viene praticata l’asportazione chirurgica del clitoride (infabulazione) fin dalla tenera eta' cosi' mutilando per sempre la loro inibizione del LIBIDO.

BRASILE: Ogni notte strage di bambini uccisi nel sonno per opera delle "squadre della polizia della morte".

SOMALIA: Il numero di bambini uccisi è incalcolabile

IRAQ: 32.195 bambini uccisi dai bombardamenti americani durante la guerra del golfo.

USA: 18.000 sono la media di omicidi a cui un bimbo, assiste in diretta televisiva fino al compimento della maggiore eta'

EUROPA: Idem, come sopra, per effetto dell’americanizzazione dei midia TV. In più si registra un profondo disagio dovuto al costante aumento dei casi di bambini strappati ad uno dei loro genitori per i più disparati motivi (coniuge di differente nazionalità o di diverso ordinamento giuridico etc…). E, paradossalmente è proprio dai Paesi Bassi, e più precisamente da Bruxeles, “capitale civile in Europa” Adolescenti vivono rinchiusi in strutture reclusorie di isolamento fin dall' età di nove anni, malgrado le domande di adozione. Il Belgio con le sue celle d’isolamento, per minori, affollate da bimbi, figli di genitori spesso separati per conflittualità genitoriale immaturamente da un coniuge. Il belgio con i suoi 160 magistrati in mano alla mafia (vedi articolo ritratto dal comunicato ANSA e ripreso anche da "Arena di Verona" del 17 Dicembre 1998)

Tratto da "Arena di Verona" del 17 Dicembre 1998

e le sue migliaia di bimbi nati in seguito dell’operazione lebesborn . Proprio per effetto di questa operazione, oggi, purtroppo molti di essi, privati dei sentimenti fin dalla nascita si sono rivelati mostruosamente e statisticamente replicanti di quella triste realtà , una tragedia che sembra voler continuare come una maledizione. In questi paesi infatti ma anche in Danimarca, Norvegia, il cui modello di nazismo aveva tristemente esportato il suo progetto di formazione di una super razza in laboratorio, prolificano oggi qualche milione di individui derivati di quelli che erano chiamati: i figli di Hitler. Alcuni di quelli, ora 50enni, nell’accettare di venire allo scoperto mediante intervista, confessano tutto il loro disagio . Non sanno da dove venissero ne chi fossero i loro genitori e le loro domande di risarcimento, le loro richieste di ricerche , sono fino ad oggi state respinte sia dal governo tedesco, paradossalmente da quegli stessi magistrati (1/3 ancora al potere nella Germania del dopoguerra ) nominati da Hitler.Al di là delle giovani anime che il sistema ha “regalato” ai pedofili, tanti altri bambini, poi giovani adolescenti, danno vita a tragiche percentuali statistiche di alcolizzati e delinquenti cronici.

IRLANDA: (Dublino) strage dei bambini a scuola (da parte di un insegnate armato di mitra). Sempre in Irlanda nelle faide tra Cattolici e Protestanti i bambini vengono erroneamente presi di mira da un conflitto civile che ha radici antichissime.

 


ITALIA: In un confuso e sovraccarico contesto che abilita alla professione di assistenti sociali individui che mai hanno vissuto sulla propria pelle il disagio del disadattamento giovanile, ancora oggi si festeggia la vittoria di una guerra che ha portato via il Sud del Tirolo alla Austria. A tutt’oggi i libri di scuola italiani che si rivolgono ai bambini giustificano l’operazione ignorando palesemente che l’Austria prima della dichiarazione di guerra italiana aveva già offerto pacificamente agli Italiani le due province rispettivamente di Trento e Trieste Nell’occasione il governo italiano utilizzò e mandò a morire centinaia di ragazzi (del1899)ancora minorenni.

 

SVIZZERA: Il bimbo oggi è abbastanza difeso ma due secoli addietro, moltissime erano le sentenze dirette a bimbi di tenera età inviati da magistratura elvetica ed istituzioni religiose a bruciare sul rogo in quanto colpevoli solo di lasciarsi trasportare dalla fantasia e dai sogni erotici.

AREA ASIATICA: Non si ferma il grande commercio di bambini schiavi .

EX JUGOSLAVIA: Morti e mutilati . Ogni nazione fornisce dati spaventosi sugli eccidi patiti, sul loro calvario. Nessuna notizia circolà più sulla destinazione intrapresa dalla nave che trasportava verso la Libia i bambini dell’orfanotofio Sarajevo

ALGERIA: Bimbi pastorelli uccisi senza pietà. Difficile trovare un perché a tanto odio.

Cina, e Turchia bambine/i uccise, organo espiantati a caldo come scorte di organi.In particolare in Cina moltissime bimbe rifiutate dai loro genitori, vengono consegnate alle istituzioni e quindi abbandonate a loro stesse.Al mercato degli organi, un cuore “fresco” estrapintato ad un bimbo appena ucciso, può raggiungere quotazioni record di 250 EURO !

 


Argentina etc. Bambini Spesso genitori tentano di ritrovarli o ritrovare cio' che resta . In quel percorso Burocratico si autodistruggono senza sostegno di nessuno Il "Comitato per la protezione dei minori" (CPM), per loro ha creato un progetto che preveda l'acesso di fondo disolidarita per loro permettendo di sostenersi

Vietnam:

Qualcuno vuole aiutarci a cambiare questo mondo ? Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.